L’arco della vita: un nuovo approccio per la terza età

MUSICA – EMOZIONE – MOVIMENTO: Sistema Biodanza di Rolando Toro

Nessuno si accorge, in questo ritmo frenetico di un mondo impazzito, di quanto potete dare voi, che avete già visto tanta vita (da una poesia di una regista televisiva)

Riprendersi l’autostima, la fiducia in sé stessi, prevenire l’invecchiamento prematuro, sentire il corpo come un meravigliosio sistema complesso che chiede solo di essere ascoltato e fatto vivere, essere portatori di valori verso la vita, scoprire la capacità di emozionare ed emozionarsi: è questo il progetto del nuovo approccio “alla terza età”.

Vi sono diversi modi per misurare l’invecchiamento: l’età cronologica stabilita dal calendario, l’età biologica determinata dai processi cellulari del corpo, l’età psicologica e quella che ognuno si sente di avere.

Sicuramente la prima è quella meno importante. L’età psicologica e biologica si influenzano reciprocamente e non è raro vedere alcune persone della stessa età che sono invecchiate in modo differente. Se consideriamo il corpo non separato dalla mente e dalle emozioni, vediamo l’invecchiamento come uno sviluppo di potenzialità latenti, che la nostra società non sa stimolare e che, se inespresse, innescano un processo di perdita di vitalità, creatività, affettività relazionale. Infatti, molti artisti hanno scoperto in età matura nuove modalità di espressione nei loro dipinti, nei loro racconti, nelle loro poesie.

L’età porta con sé perseveranza, desiderio di sentire dentro di sé la voglia di vivere, un altissimo potenziale affettivo, una visione del mondo più ampia, desiderio di esprimere ciò che in passato, per gli impegni familiari o lavorativi non abbiamo potuto coltivare.

Il movimento emozionato proprio della Biodanza restituisce un senso ai nostri gesti, aiuta a ridurre le rigidità e le tensioni muscolari, a migliorare l’umore stimolando la parte sana di noi, ad aumentare la vitalità, a sviluppare socialità e livello di comunicazione, rivivere l’affettività.
Venite a provarla mercoledì 16 ottobre, ore 19.30: maggiori informazioni a questa pagina.

Per chi non potesse partecipare il 16 ottobre, si farà una presentazione la mattina dalle 10.00 alle 11.00, coincidente con la prima lezione di prova. Il corso, infatti, si terrà la mattina dalle 10 alle 11, il mercoledì o il giovedì (decisione a seguito pre-adesioni) presso il nostro studio in via Prospero Finzi 19. Numero minimo di partecipanti: 6 persone.  

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: